Ermione

“…E piove su i nostri vólti silvani,

piove su le nostre mani ignude,

su i nostri vestimenti leggieri,

su i freschi pensieri che l’anima schiude novella,

su la favola bella che ieri m’illuse, che oggi t’illude,

o Ermione”

Ermione è come la pioggia che scende sul collo e sul petto, che si trasforma e da fiore rigoglioso estivo si cristallizza in bianco perlaceo.

Ermione è il ricordo di una donna dal fascino antico, di rara bellezza, che emoziona e catalizza l’attenzione.